26 luglio 2016
 
Quarant'anni fa il disastro di Seveso

Non più brutta, sporca e cattiva. La chimica dopo Seveso

Pietro Greco

Quarant’anni fa l'incidente dell’ICMESA cambiò definitivamente la percezione della chimica, che fino ad allora era assunta come simbolo positivo del progresso. Oggi però l’industria chimica può dimostrare che raggiungere standard di sostenibilità è possibile. Basta volerlo. E per volerlo c’è bisogno di una rivoluzione culturale. Una rivoluzione che è, in parte, avvenuta.


LEGGI L'ARTICOLO
Cambiamenti Climatici

L’impatto della Brexit sulla politica climatica europea

Claudio Marcantonini

La decisione del Regno Unito di lasciare l'UE può avere importanti implicazioni per il futuro sia della politica economica e climatica britannica ma anche di quella della UE. Cerchiamo di capire i possibili scenari dopo Brexit.


LEGGI L'ARTICOLO
Scienza e Società

Caldo e aggressività: un nuovo modello spiega la relazione

Sara Mohammad Abdellatif

Per spiegare la relazione positiva tra clima e violenza un gruppo di ricercatori ha elaborato un nuovo modello che, oltre a utilizzare la temperatura media come determinante del clima di una regione, si concentra soprattutto sulle variazioni di temperatura tra una stagione e l’altra, analizzando le conseguenze in termini di strategie di vita.


LEGGI L'ARTICOLO
 
Cambiamenti Climatici

Le estati future sulle Alpi

Cristina Da Rold

Siamo abituati a pensare che in un futuro purtroppo non molto lontano gli effetti del riscaldamento globale porteranno in Europa estati sempre più torride e precipitazioni più rade. Una previsione che potrebbe non valere per le zone alpine, dove lo scenario rischia di essere invece caratterizzato da intense precipitazioni. Lo rivela un recente studio italiano pubblicato su Nature Geoscience.


LEGGI L'ARTICOLO
 
Inquinamento

Scoperti nuovi microinquinanti delle acque

Redazione

Uno studio del Gruppo di ecologia microbica dell’Ise-Cnr dimostra la presenza nelle acque reflue urbane di geni di resistenza ai metalli pesanti e agli antibiotici che i sistemi di depurazione non riescono a rimuovere, con il rischio che si diffondano nell’ambiente. Il risultato potrà permettere di progettare sistemi di trattamento più efficaci. La ricerca, svolta a Novara, Verbania e Cannobio, è pubblicata su Water Research


LEGGI L'ARTICOLO
 
 
 
ALTRI TEMI
LETTURE
FOTO STORIE
 
Facebook
Twitter
Website
 
 

www.rivistamicron.it