20 luglio 2016
 
Cambiamenti Climatici

Il clima e la Società Chimica Italiana

Pietro Greco

È stata pubblica, nei giorni scorsi, la Posizione della Società Chimica Italiana riguardo ai cambiamenti climatici. La Società Chimica Italiana sa di non essere particolarmente originale in questa sua recente Posizione, perché essa è già stata fatta sostanzialmente propria dalle più importanti Accademie scientifiche. Ma bene ha fatto a ricordarcelo. Perché solo prendendo atto che, con altissima probabilità, i cambiamenti climatici in atto sono effetto delle nostre azioni, possiamo cercare di costruire, per quanto possibile, un futuro climatico desiderabile.


LEGGI L'ARTICOLO
Biologia

Immunologia e vaccini: parla Alberto Mantovani

Giuseppe Nucera

A poche settimane dalla consegna del Premio europeo di oncologia per i suoi studi sull'immunoterapia nella lotta al cancro, abbiamo incontrato Alberto Mantovani, immunologo e Direttore scientifico dell'Istituto clinico Humanitas di Milano. Con lo scienziato italiano più citato al mondo, abbiamo indagato le ultime frontiere della ricerca nella lotta contro il cancro e affrontato i problemi che attanagliano l'Italia sul fronte delle vaccinazioni.


LEGGI L'ARTICOLO
Gestione del rischio

Un “espresso” napoletano salverà l’Europa dalle catastrofi?

Romualdo Gianoli

In Europa, così come in gran parte del mondo, le catastrofi di ogni genere aumentano e coinvolgono un gran numero di persone. Alla ricerca di un approccio comune per la prevenzione e gestione dei rischi, l’Unione Europea si è mossa avviando il progetto di ricerca ESPREssO, presentato pochi giorni fa a Napoli.


LEGGI L'ARTICOLO
 
Evoluzione

La farfalla che causò l’esplosione del Cambriano

Pietro Greco

La storia dell’evoluzione nel nostro pianeta, per utilizzare la famosa metafora di Lorenz, è fatta di tanti battiti d’ali e innumerevoli farfalle. Come quelli che, circa 500 milioni di anni fa, diedero il via alla straordinaria ‘esplosione’ nella quale sono nate le grandi architetture della vita.


LEGGI L'ARTICOLO
 
Fisica

Una macchina per generare lo zoo di Schrödinger

Redazione

Dimostrato a Firenze, nei laboratori dell’Ino-Cnr, l’analogo ottico di una ‘macchina di Schrödinger’ che non si limita a produrre sovrapposizioni di gatti vivi e morti, ma è in grado di trasformare qualsiasi sistema fisico al suo ingresso in una sovrapposizione di stati tra loro incompatibili. La ricerca, pubblicata su Physical Review Letters, apre nuovi scenari nello sviluppo di tecnologie basate sui principi della meccanica quantistica.


LEGGI L'ARTICOLO
 
 
 
ALTRI TEMI
LETTURE
FOTO STORIE
 
Facebook
Twitter
Website
 
 

www.rivistamicron.it