31 marzo 2016
 
Biologia

Syn 3.0, il primo batterio sintetico porta la biologia verso il design intelligente

Thomas Vaccari

Descritto sulla rivista Science, segna un passo decisivo verso la realizzazione della vita artificiale, dopo oltre 20 anni di esperimenti. E’ Il batterio sintetico è stato chiamato Syn 3.0 è stato ottenuto negli Stati Uniti dal gruppo di Craig Venter. È un risultato molto prezioso e permetterà di studiare le funzioni della vita con un dettaglio mai raggiunto finora. Non solo.

 

LEGGI L'ARTICOLO
Ambiente & salute

OMS: nel mondo una morte su cinque è causata da fattori di rischio ambientale

Cristina Da Rold

Secondo il nuovo rapporto dell’Organizzazione mondiale della Sanità, la stima delle morti attribuibili all’inquinamento ambientale è di 12,6 milioni: una morte su cinque a livello mondiale è determinata da fattori di rischio ambientale legati al luogo in cui si vive o si lavora. Numeri impressionanti, se pensiamo che nella maggior parte dei casi si tratta di qualcosa che possiamo prevenire.


LEGGI L'ARTICOLO
Cambiamenti Climatici

Climate change, la sfida al giornalismo

Cristiana Pulcinelli

Un recente studio ha mostrato che le sintesi dei rapporti dell’Ipcc sono illeggibili: troppo complicate. Sarà per questo che c’è uno scollamento tra la comunità scientifica da un lato e decisori politici e cittadini dall’altro? Il nuovo chairman dell’organismo dell’Onu ne è convinto. Ed ha deciso di inserire nei gruppi di lavoro giornalisti e comunicatori. Ma forse non basta.


LEGGI L'ARTICOLO
Salute

Quando la malattia diventa social

Giulia Annovi

Mal di testa, febbre e strani puntini rossi sulla pelle. Il senso di malessere si combatte schiacciando il pulsante del computer o scivolando sullo schermo dello smartphone, prima ancora di chiamare il proprio medico. Sul web sono tante le informazioni che riguardano la salute a cui spesso facciamo affidamento. Ma quanto ci possiamo fidare delle informazioni che troviamo sui siti web?


LEGGI L'ARTICOLO
 
Divulgazione scientifica

La scienza non è tutto, parola di Thomas Nagel

Salvatore Marazzita

 

E’ evidente che la concezione materialistica della natura non è riuscita a spiegare caratteristiche fondamentali connesse con la mente come la coscienza, l’intenzionalità, il significato e i valori. Secondo Thomas Nagel, questo fallimento minaccia di mettere in questione l’intera immagine naturalistica del mondo, che si estende alla biologia, alla teoria evoluzionistica e alla cosmologia.

 
LEGGI L'ARTICOLO
ALTRI TEMI
LETTURE
FOTO STORIE
 
Facebook
Twitter
Website
 
 

www.rivistamicron.it